Home » Attualità » Attualità » Finanziamenti Europei per l’innovazione tessile: esperienze di successo e nuove opportunità 2016-2017
pointex, città studi

Finanziamenti Europei per l’innovazione tessile: esperienze di successo e nuove opportunità 2016-2017

20° TEXTILE INNOVATION DAY.

Po.in.tex, il Polo di Innovazione della Regione Piemonte con sede a Biella, che vede Città Studi come Ente gestore, ha organizzato il 20° Textile Innovation Day, dedicato al tema: “Finanziamenti Europei per l’innovazione tessile: esperienze di successo e nuove opportunità 2016-2017”
Gli Innovation Day sono cicli di seminari unici nel loro genere attraverso i quali Po.in.tex intende discutere con le aziende su spunti concreti in tema di innovazione e ricerca.
Obiettivo dell’incontro è stato di sostenere e facilitare le aziende associate al Polo nella presentazione di proposte di contributi messi a disposizione dai bandi europei che la Commissione Europea ha istituito per il periodo 2016-2017.

“La dimensione delle nostre attività è sempre di più internazionale- ha evidenziato Massimo Marchi past president del polo di innovazione tessile- molte ragioni ci spingono ad andare all’estero, per trovare nuovi clienti o fornitori oppure per trovare tecnologie innovative che ci aiutino a migliorare il nostro business. Quello su cui invece possiamo ancora migliorare è la nostra capacità di sfruttare al meglio i finanziamenti europei per supportare queste attività per noi essenziali. I finanziamenti sono indirizzati a supportare progetti di innovazione concreti, che siano rilevanti per la competitività delle imprese europee e che abbiamo una ricaduta tangibile sulle società.
Inoltre i finanziamenti vengono concessi a fondo perduto, con una intensità di aiuto non inferiore al 70% del costo dei progetti”.

Relatori dell’Innovation Day sono stati esponenti di aziende che hanno portato avanti progetti di successo con l’ausilio del finanziamento europeo. Il loro intervento è stato utile per conoscere i risultati concreti che hanno ottenuto e capire dalla loro esperienza come approcciare questa opportunità per sfruttarla al meglio.
Pietro Pin (gruppo BENETTON) e Silvano Storti (EUROPROGETTI): Progetto WASATEX- Water Saving Processes for Textile Production
Federico Businaro (Santex Rimar) e Pietro Pin (gruppo BENETTON): Progetto B-WOOL-Environmental Friendly Production
Alessandro Manes (Aleph): Progetto LAFORTE- Large Format Textile Printing

A conclusione, Pasquale Campanile, project manager di Po.in.tex, ha fatto una panoramica sui bandi 2016-2017.
Non esistono bandi esplicitamente ed esclusivamente dedicati a tematiche tessili, ma esistono diverse opportunità che possono essere sfruttate.
I principali tipi di finanziamenti disponibili sono:
• Bandi per lo sviluppo di progetti cooperativi di ricerca e innovazione a finanziamento diretto
• Bandi per lo sviluppo di progetti cooperativi di ricerca e innovazione a finanziamento “indiretto”
• Bandi per progetti di sviluppo business di PMI a finanziamento diretto

Il ruolo di Po.in.tex risulta qui essere fondamentale in quanto supporta tutte le aziende associate a informare, orientare nella predisposizione delle domande di finanziamento. Inoltre a ricercare partner, grazie alla rete Textile2020 e in collegamento con Euratex (TEPPIES) ed EEN (Enterprise Europa Network). E su richiesta a redigere le domande e a rendicontare.

Po.in.tex, che conta sulla collaborazione di Unione Industriale Biellese, è un’associazione di oltre 100 aderenti tra imprese tessili e centri di ricerca che cooperano per sviluppare e promuovere progetti finanziati di innovazione industriale svolti in compartecipazione tra imprese della filiera tessile e partner di altri settori.

Lascia un Commento